印刷する Condividi

Economia & Mercati

Economia & Mercati - Quarto trimestre 2017

23/10/2017

Keith Wade

Keith Wade

Chief Economist and Strategist

Nel terzo trimestre mercati emergenti e materie prime hanno superato le altre asset class nel quadro di una robusta ripresa economica e di una bassa inflazione. Il trend è stato rafforzato dalla debolezza del dollaro, a fronte dei segnali di vivacità dell'attività al di fuori degli USA, in particolare nell'Eurozona. Nel complesso, gli asset rischiosi hanno offerto una buona performance, anche se il debito sovrano è andato bene fino all'ultimo mese del trimestre, quando l'orientamento restrittivo della Federal Reserve (Fed) ha causato un rialzo dei rendimenti.

La nostra asset allocation privilegia tuttora i mercati azionari ed emergenti e un assetto generalmente corto di duration nei portafogli obbligazionari. Tale posizionamento si basa essenzialmente su un contesto macroeconomico ideale, caratterizzato da una crescita robusta, ma non tanto da provocare inflazione. A nostro parere, i tassi di interesse saliranno ancora negli USA, ma la Fed procederà con cautela, senza raggiungere i livelli delle proiezioni dei famosi dot-plot.

Siamo invece più prudenti in tema di liquidità, in previsione di un contesto molto diverso nel 2018, in concomitanza con la riduzione del bilancio della Fed e l'inizio del tapering del programma di Quantitative Easing della Banca Centrale Europea (BCE). Anche se la Bank of Japan (BoJ) manterrà un orientamento monetario ultra-espansivo, ci chiediamo se sia in grado di assumere il ruolo svolto da Fed e BCE con l'acquisto di asset.